Carenza di autisti, nasce l’Osservatorio “Giovani Autotrasporto e Logistica” di ANITA

L'associazione ha fatto luce su questa problematica in occasione del Transpotec Logitec 2024, sulla base di uno studio condotto da Unioncamere - Excelsior
13 Maggio 2024
1 min read
ANITA

Durante il Transpotec Logitec 2024, ANITA ha sollevato una questione critica: la carenza di autisti e addetti nel settore dell’autotrasporto merci e della logistica.

Questo problema è stato messo in evidenza grazie a uno studio condotto da Unioncamere – Excelsior, che ha rivelato un allarmante mismatch tra domanda e offerta di lavoro nel periodo tra il 2019 e il 2023. Secondo le previsioni, il fabbisogno di personale nel primo semestre del 2024 sarà coperto solo per meno della metà.

Osservatorio “Giovani Autotrasporto e Logistica”, l’iniziativa di ANITA

Per affrontare questa sfida, ANITA ha lanciato l’Osservatorio “Giovani Autotrasporto e Logistica”, un’iniziativa volta a trovare soluzioni concrete. L’obiettivo principale è incoraggiare i giovani a considerare il settore dell’autotrasporto e della logistica come una valida opportunità di carriera. Ciò avviene attraverso un approccio a tre livelli. Innanzitutto, l’Osservatorio condurrà un’indagine empirica per comprendere meglio le aspettative professionali dei giovani.

Questo permetterà di informarli sulle opportunità offerte dal settore. Successivamente, si punta a informare e sensibilizzare i giovani sulle potenzialità del settore, promuovendo un ambiente inclusivo che offra pari opportunità di occupazione per tutti, indipendentemente dal genere. Infine, l’Osservatorio si impegnerà a promuovere politiche attive per il lavoro che garantiscano un futuro sostenibile per il comparto. Ciò include l’attrazione dei giovani verso il settore e la creazione di un ambiente lavorativo equo e inclusivo.

Adottare politiche di welfare più efficaci

Durante l’iniziativa, esperti del settore e rappresentanti sindacali hanno condiviso le loro opinioni su come affrontare questa sfida. Si è sottolineata l’importanza per le imprese di adottare politiche di welfare più efficaci e di promuovere una migliore percezione del settore attraverso campagne di comunicazione e programmi di formazione. In conclusione, Natale Mariella, Vicepresidente di ANITA, ha enfatizzato l’importanza di promuovere l’inclusività e la parità di genere nel settore dell’autotrasporto e della logistica. L’Osservatorio si impegna a eliminare gli stereotipi di genere e a favorire un ambiente lavorativo più diversificato e inclusivo per tutti.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

Associazioni

Le Associazioni dell’Autotrasporto: “Congestion fee imprescindibile da subito”

Si è tenuta nelle scorse ore una importante riunione tra
ANAV

“Consulta dei costruttori di autobus”: un tavolo di confronto tecnico organizzato da ANAV

ANAV (Associazione di Confindustria del trasporto passeggeri con autobus) ha