DAF

41 trattori stradali DAF di ultima generazione a Beneventi di Gruppo Kerakoll

La fornitura, che sarà rinnovata ciclicamente ogni tre anni, prevede anche un percorso di formazione, ritenuto basilare per ottimizzare l’utilizzo dei veicoli
13 Giugno 2024
2 mins read

Saranno in totale 41 i trattori stradali DAF XF530 FT che entreranno nei prossimi mesi – rinnovandola integralmente – nella flotta di Beneventi, società del Gruppo Kerakoll attiva nel settore del trasporto e nella logistica. Due le tranche di consegna: la prima, di 23 veicoli, è avvenuta l’8 giugno, una seconda di 18 sarà completata invece nel 2025.

L’azienda di Sassuolo, nel modenese, movimenta ogni anno circa un milione di tonnellate di merci e, in particolare, si occupa di gestire il 90 per cento della movimentazione inbound, ritirando dai fornitori di Kerakoll le materie prime e consegnandole nei sei siti produttivi italiani. A questo scopo, oltre a disporre di una flotta con una quarantina di veicoli, utilizza un centinaio di allestimenti, tra cui una quarantina di cisterne rinnovate lo scorso anno. 

Comunanza di valori

“La scelta nei confronti di DAF – spiega Antonio Petti, Amministratore Delegato di Beneventi, dal 2023 Società Benefit – è stata ispirata dai nostri stessi metri di valutazione, e cioè la sostenibilità, il comfort e la sicurezza delle persone, le caratteristiche del veicolo che lo rendono adatto alla logica di un sistema di interazioni, e infine l’innovazione”.

Sul giudizio degli autisti non si transige

“Almeno il 50 per cento della valutazione finale – ha aggiunto Petti – è stata rimessa al giudizio degli autisti che avrebbero lavorato sui veicoli. Per farlo, abbiamo organizzato dei test drive su veicoli di tutti i costruttori europei, chiedendo ai conducenti un parere sia su comfort e vivibilità, che su sicurezza attiva e passiva”. “La comodità – sottolinea l’AD di Beneventi – è stata la caratteristica dei DAF maggiormente premiata dai test dei conducenti. E per noi è fondamentale, perché prestare ascolto alle persone, equivale a metterle al centro dell’attività aziendale, creando senso rispetto agli obiettivi che ci si prefigge”.

Rinnovo ciclico ogni tre anni

L’accordo tra Beneventi e DAF prevede anche il rinnovo ciclico dei veicoli ogni tre anni (oppure ogni 600 mila chilometri), «in modo da avere la certezza – puntualizza Petti – non soltanto di avere mezzi costantemente allineati con le innovazioni tecnologiche, ma anche dotati di quell’efficienza che ci consente di garantire un livello di sicurezza e di servizio adeguati per assecondare le aspettative dei nostri partner e clienti». 

Formazione per guidare in sicurezza e consumare meno

Con la fornitura dei veicoli, poi, viene incluso anche un supporto formativo da parte del costruttore, aspetto che in Beneventi è ritenuto basilare perché le attività di trasporto dell’azienda percorrono direttrici e contesti territoriali non sempre agevoli e che, quindi, richiedono tipologie di guida diverse.

Inoltre, il consumo dei veicoli – che l’azienda emiliana ha verificato essere coerente a quanto dichiarato dalla casa costruttrice – va garantito insegnando agli autisti le modalità corrette per ottenerlo. Infine Beneventi, che ha equipaggiato i veicoli con una lunga lista di sistemi di sicurezza, ha interesse che i conducenti sappiano trarre dalla tecnologia tutto il potenziale nel contenimento dei sinistri.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

LC3 Trasporti

LC3 Trasporti e la strategia aziendale che mette al centro la sostenibilità

Quello di LC3 Trasporti è un Bilancio di Sostenibilità che
sailpost

Il Gruppo Sailpost acquisisce Fenix, azienda specializzata nel trasporto merci su strada

Il Gruppo Sailpost ha ufficializzato l’acquisto di FENIX SRL, società