Al volante del nuovo Ford Transit Courier: lavorare sì ma con stile e comfort

3 Luglio 2024
4 mins read

Al volante per due settimane del nuovo Ford Transit Courier in versione furgone a cabina singola equipaggiato con il diesel 1.5 da 100 CV abbinato al cambio manuale a sei rapporti, abbiamo scoperto un nuovo significato di quel concetto di efficienza e comfort che dovrebbe accompagnare di diritto chi passa la propria giornata al volante. Poiché anche l’occhio vuole la sua parte iniziare un’esperienza in compagnia del commerciale dell’Ovale Blu significa apprezzarne il design completamente rinnovato rispetto alla vecchia generazione che, forte di linee squadrate e moderne e sbalzi ridotti al minimo lascia intendere come l’estetica abbia siglato un patto di non concorrenza con la funzionalità.

Personalità all’esterno, grande funzionalità in abitacolo

Impossibile non notare i tratti somatici che richiamano senza mezzi termini il mondo SUV: al volante del Courier, anche in contesti meno “professionali” ci sente sempre assolutamente adeguati, anzi, vien da notare come davvero tra i passanti queste forme non vadano inosservate. Se il look esterno del Transit Courier, che proviamo in allestimento Trend e colorazione Forze White, comunica dunque grande personalità, all’interno il vano di carico, ma anche la cabina, sono stati progettati per aumentare il comfort, e quindi la produttività, durante il lavoro. La lunghezza del vano è stata incrementata di 181 mm arrivando a 1.802 mm, mentre il nuovo design delle sospensioni posteriori con ammortizzatori inclinati aumenta a 1.220 mm la larghezza disponibile tra i passaruota, con la possibilità ora di trasportare due Europallet, per un volume totale di carico di 2,9 metri cubi, il 25 per cento in più rispetto alla passata generazione. Questo può essere ulteriormente incrementato grazie alla nuova paratia di carico passante, che consente di trasportare oggetti di lunghezza superiore a 2.600 mm. Sul nuovo Courier è poi possibile scegliere tra la portata standard e maggiorata, quest’ultima dotata di molle a doppia risposta, per gestire un carico utile lordo massimo fino a 854 kg, sempre considerando che questo varia in funzione degli accessori e della configurazione scelta, esattamente come il traino massimo, che sulla carta per tutte le varianti è di 1.100 kg. 

Accesso super agevole

Accedere al vano di carico è estremamente agevole, grazie a porte posteriori con apertura a 180 gradi di serie, mentre sono sei i punti di ancoraggio del carico al pavimento. Quali che siano le operazioni da compiere all’interno dell’area di carico, queste saranno ben illuminate dai Led presenti in gran quantità, mentre sono disponibili per il pavimento rivestimenti in gomma o in legno per proteggere la merce, e anche binari di stivaggio del carico a mezza altezza per utilizzare gli spazi nel modo più razionale.

Al volante ci si sente padroni della strada

Quando arriva il momento di guidarlo, sedersi al posto di comando significa rimanere catturati da una plancia dal design decisamente automobilistico, con un quadro strumenti digitale dietro al volante a ricordare le principali funzioni di bordo, e un touchscreen centrale da otto pollici equipaggiato con l’ultimo sistema di connettività SYNC 4 di Ford e compatibilità wireless con Android Auto e Apple CarPlay standard. Oltre ad una serie di comodi vani portaoggetti dislocati un po’ dappertutto, su tutti i modelli è presente un supporto per il telefono integrato nella dashboard per scoraggiare l’installazione di strumenti aggiuntivi che potrebbero non garantire una posizione sicura, stabile e visibile.

Il Diesel da 100 CV fa bene il suo dovere

Alla guida il diesel da 100 CV risulta assolutamente adeguato anche con il vano di carico al completo: nessun problema in città, in fase di spunto come di gestione del cambio manuale, ben rapportato e dagli innesti rapidi e fluidi, ma anche nella guida extraurbana: il Transit Courier si dimostra senza mai scomporsi un compagno affidabile quando alla giornata si voglia aggiungere quel tocco di divertimento in più, oppure banalmente si sia i ritardo sui tempi e, nei limiti, si voglia adottare uno stile di guida più dinamico. Piacevole l’impugnatura del volante e precisa la sua azione tra le curve, che rimane precisa anche alle velocità autostradali. 

Sicurezza come sempre al top in casa Ford

Ford nel concepire il suo nuovo Transit Courier che, per inciso, è figlio di un progetto interno e viene prodotto nello stabilimento Otosan di Craiova, in Romania, non ha lesinato quando si è trattato di mettere a punto la lista degli equipaggiamenti di sicurezza, tant’è che il modello ha conseguito il premio di platino per la sicurezza Euro NCAP. La dotazione standard comprende: sistema di mantenimento della corsia, assistenza pre-collisione, assistente intelligente della velocità, sensori di parcheggio posteriori, mentre a richiesta è possibile aggiungere l’Intelligent Adaptive Cruise Control con Stop & Go e Lane Centering (nelle versioni con cambio automatico), il sistema di monitoraggio degli angoli ciechi con Cross Traffic Alert, l’assistente all’intersezione e alla frenata in retromarcia.

Tutta la connettività che serve alle aziende

Da ultimo, e ci rivolgiamo alle aziende di trasporto, il nuovo Transit Courier è completamente integrato con la piattaforma software e i servizi connessi di Ford Pro, sistema ideato dal brand per garantire la massima efficienza operativa riducendo i tempi di fermo dei veicoli. Tra gli strumenti l’app per smartphone FordPass Pro, gratuita e pensata per le piccole imprese, consente ai clienti di bloccare e sbloccare da remoto il proprio furgone, controllarne la posizione, monitorare la spesa per il carburante e ricevere avvisi sullo stato di salute del veicolo, relativi per esempio ai livelli dei liquidi, alla pressione degli pneumatici, alla vita utile dell’olio e alle condizioni dei freni per aiutare a prevenire costosi guasti. I clienti con cinque o più veicoli possono invece beneficiare di un anno di accesso gratuito alle funzionalità personalizzate di Ford Pro Telematics. Il sistema utilizza dati in tempo reale per aiutare a massimizzare la produttività, con dashboard dedicate a posizione, stato di salute e manutenzione del veicolo. La connettività include ulteriori avvisi di sicurezza del veicolo in caso di collisioni ed effrazioni. Con il sistema di inibizione dell’avviamento i fleet manager possono anche abilitare e disabilitare da remoto Transit Courier per prevenire furti o utilizzii non autorizzati al di fuori dell’orario di lavoro. Infine il modem di bordo consente la connessione a FORDLiive, il centro di controllo digitale che riduce i tempi di fermo per manutenzione: nel 2023 ha generato oltre 700.000 giorni di disponibilità aggiuntiva dei veicoli sottoposti a manutenzione in tutta Europa producendo un valore, per i clienti, di circa 319 milioni di euro. Il supporto Ford Pro Service si articola anche attraverso 800 Transit Center: più centri di assistenza dedicati ai veicoli commerciali rispetto a qualsiasi altro brand di furgoni.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

Nato per trainare: al volante del Renault Trucks T High 480 T4x2

Sì, sì, lo sappiamo. Non si prova un trattore stradale

Al volante del nuovo Renault Master nelle terre del barone di Montesquieu

Mettere alla prova il nuovo Renault Master sulle strade che