Gruppo Moby, Vincenzo Onorato cittadino onorario di Bonifacio

L'armatore ha ricevuto questo prestigioso riconoscimento per i tanti anni al servizio della città
28 Maggio 2024
1 min read
Onorato
Da sinistra V.Onorato e _JC.Orsucci

Si è tenuta a Bonifacio, nell’istituzionale cornice del municipio situato nella città vecchia, la cerimonia che ha conferito a Vincenzo Onorato, armatore di Moby, la cittadinanza onoraria di Bonifacio. L’evento ha visto la partecipazione di istituzioni locali, ospiti provenienti da tutta la Corsica, dalla Sardegna e amici di lunga data.

Il sindaco Jean-Charles Orsucci ha sottolineato l’importanza del collegamento navale con Santa Teresa di Gallura per il porto e la città di Bonifacio. Nel suo discorso, ha raccontato la storia dell’azienda sin dall’inizio del collegamento tra le due isole.

A Onorato la medaglia rappresentativa del comune

Ha espresso gratitudine ed elogiato la Compagnia, ricordando in particolare il 2016, quando Saremar interruppe il servizio e Moby intervenne senza esitazione per mantenere la linea invernale nonostante l’assenza di contributi. Infine, il sindaco ha consegnato a Onorato la medaglia rappresentativa del comune.

Emozionato, Vincenzo Onorato ha ripercorso la sua storia d’amore con la Corsica, specialmente con Bonifacio, dove trascorre ancora una parte significativa della sua vita. Ha poi donato alla città un manufatto artigianale sardo, simbolo di fratellanza tra le due isole.

Questo prestigioso riconoscimento giunge in un anno significativo per Moby, che celebra i cinquant’anni di presenza nell’isola. Inoltre, è un anno di importanti novità commerciali, con l’impiego di nuove navi sulle linee, un aumento dei collegamenti e una stagionalità più lunga.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

UNRAE

UNRAE, positivo il mercato dei veicoli commerciali in Italia: a maggio +6,7%

Con 18.540 immatricolazioni, il mercato dei veicoli commerciali si conferma
HYVIA

HYVIA e HYPE uniscono le forze per decarbonizzare la mobilità a idrogeno

La joint-venture del Gruppo Renault e Plug, HYVIA ha stretto