ANFIA Numeri in positivo ad aprile 2024 per il mercato di autocarri (+18,3%), veicoli trainati (+2%) e autobus (+74,7%)

Il mercato dei trasporti in Italia nel primo quadrimestre del 2024 ha evidenziato una tendenza al rialzo per gli autocarri, trainati principalmente da una forte domanda nel Sud e nelle Isole
16 Maggio 2024
1 min read
Pedaggio

Il mercato degli autocarri, dei veicoli trainati e degli autobus ad aprile torna in segno positivo. Analizzando nel dettaglio il mercato di aprile 2024, nel mese sono stati rilasciati 2.354 libretti di circolazione di nuovi autocarri (+18,3% rispetto ad aprile 2023) e 1.151 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (+2%), suddivisi in 115 rimorchi (+40,2%) e 1.036 semirimorchi (-1%).

Il mercato nel primo quadrimestre interessanti dinamiche di mercato

Nei primi quattro mesi del 2024, il settore dei trasporti in Italia ha registrato interessanti dinamiche di mercato. L’analisi dei libretti di circolazione di nuovi autocarri e veicoli trainati fornisce uno spaccato significativo delle tendenze in atto.

Per quanto riguarda gli autocarri, nel periodo considerato si è registrato un incremento del 9,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un totale di 10.237 libretti di circolazione emessi. È interessante notare che tutte e quattro le aree geografiche del Paese hanno evidenziato una variazione positiva, con il Sud e le Isole in testa con un aumento del 14,8%.

Anche le diverse classi di peso hanno mostrato una tendenza al rialzo, con i veicoli sopra le 3,5 e fino a 5 tonnellate che hanno registrato il maggiore incremento (+152,8%).

I numeri nel dettaglio

Nel dettaglio, gli autocarri rigidi hanno segnato una crescita del 13,5%, mentre i trattori stradali hanno registrato un aumento del 5,5%. Anche i veicoli da cantiere hanno fatto segnare un significativo aumento del 18,7%. Da notare anche l’incremento della quota di mercato dei veicoli alimentati a gas, che è salita al 2% (rispetto all’1,7% dell’anno precedente), mentre gli autocarri elettrici e ibridi hanno rappresentato lo 0,8% del totale.

Passando ai veicoli trainati, l’andamento è stato meno omogeneo, con l’area del Sud e delle Isole che ha visto un incremento del 4%, mentre il Nord-Ovest (-38,1%), il Nord-Est (-32%) e il Centro (-4,8%) hanno registrato flessioni significative. Le marche estere hanno totalizzato 2.457 libretti di circolazione nel periodo considerato, con una variazione negativa del 27,8%.

Anche le marche nazionali hanno registrato una diminuzione, seppur più contenuta, del 7,8%, con un totale di 1.956 libretti emessi. Il mercato dei trasporti in Italia nel primo quadrimestre del 2024 ha evidenziato una tendenza al rialzo per gli autocarri, trainati principalmente da una forte domanda nel Sud e nelle Isole, mentre i veicoli trainati hanno mostrato una maggiore eterogeneità nelle performance, con alcune aree del Paese che hanno registrato cali significativi.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

Associazioni

Le Associazioni dell’Autotrasporto: “Congestion fee imprescindibile da subito”

Si è tenuta nelle scorse ore una importante riunione tra
ANAV

“Consulta dei costruttori di autobus”: un tavolo di confronto tecnico organizzato da ANAV

ANAV (Associazione di Confindustria del trasporto passeggeri con autobus) ha