Noleggio veicoli commerciali leggeri: nel primo semestre +23,6%

Il comparto dei veicoli commerciali leggeri, con una quota nel semestre del 40,9%, oggi rappresenta la soluzione d’acquisto preferita per i veicoli da lavoro
3 Luglio 2024
1 min read
Noleggio

Secondo i dati diffusi da ANIASA e Dataforce, il noleggio dei veicoli in Italia fa registrare nel secondo trimestre 2024 una flessione del 9,6%, causata principalmente dalle immatricolazioni di auto nel comparto del lungo termine (-15,18%). Anche il breve termine, dopo un primo trimestre in forte accelerazione, ha rallentato la sua corsa. Vanno invece molto bene nel secondo trimestre i veicoli commerciali leggeri (+23,6%).

Noleggio veicoli commerciali leggeri: quota del 40,9%

Quest’anno il noleggio a lungo termine (NLT) si sta confrontando con una annata record come il 2023, che aveva beneficiato di un solido portafoglio ordini legato anche alle ritardate consegne del 2021 e 2022, continuando comunque pur sempre a rappresentare una quota di mercato del 22,1% sull’intero settore automotive in Italia. Il noleggio a breve termine (NBT) per la prima volta dopo la pandemia Covid-19 è tornato a superare l’8% di quota.

Di particolare rilievo la performance del noleggio nel comparto dei veicoli commerciali leggeri: con una quota nel semestre del 40,9%; oggi rappresenta la soluzione d’acquisto preferita per i veicoli da lavoro, persino più diffusa degli acquisti aziendali di proprietà.

I modelli più noleggiati e le alimentazioni preferite

Per quanto riguarda il noleggio a lungo termine, tra i veicoli commerciali leggeri, il modello più noleggiato è il Fiat Doblò (+85,4%). Nelle posizioni successive Fiat Ducato (+4,9%), Iveco Daily (+168,6%), Ford Transit (+141,8%) e Fiat Panda (-22,2%). Per il noleggio a breve, invece, consistenti incrementi per tutti i veicoli della Top 5, tranne il Fiat Ducato.

Dal primo al quinto posto: Iveco Daily, Fiat Scudo, Renault Trafic, Fiat Ducato e Fiat Fiorino. Sul fronte alimentazione, nei veicoli commerciali leggeri, il diesel si mantiene su percentuali bulgare (86,3% nel secondo trimestre) I mezzi commerciali a benzina, sono sotto al 10% (e in calo nel secondo trimestre rispetto al primo), mentre gli “ibridi veri” valgono poco sotto il 2% di market share. I veicoli elettrici continuano a far segnare forti rallentamenti: la quota da aprile a giugno è del 2,5%, del 3% nel semestre.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

Space Logistic, quella visione umanistica che mette a posto ogni tassello

Transizione, ESG, carenza di autisti, managerializzazione: le sfide che interessano

Gestire bene il rifiuto è un’arte, con il noleggio diventa più semplice

Fanno bella mostra di sé all’interno del nuovo impianto di