Transpotec Logitec 2024, il trasporto merci diventa sostenibile e connesso: decarbonizzazione e digitalizzazione sotto i riflettori

Truck elettrici con autonomia fino a 500 km, tir a idrogeno, biocarburanti da scarti agricoli, pneumatici ricondizionati: il settore è pronto a rispondere alla sfida del trasporto green
7 Maggio 2024
3 mins read
Transpotec Logitec 2024

Da domani all’11 maggio a Fiera Milano, Transpotec Logitec 2024 sarà il perno attorno a cui ruoterà tutto ciò che concerne la decarbonizzazione, la digitalizzazione, l’efficienza, la sicurezza su strada e tanti altri temi cari al trasporto, alla mobilità e alla logistica.

Quattro padiglioni – uno in più rispetto alla precedente edizione – e la grande area esterna in Largo Nazioni faranno da vetrina per le aziende partecipanti che si preparano a presentare prodotti, soluzioni e servizi destinati a ridefinire gli standard efficientando l’operatività in tutte le fasi della filiera della logistica.

Transpotec Logitec 2024: la sfida della sostenibilità

Alla luce delle direttive europee – che prevedono una riduzione delle emissioni di CO2 dei veicoli pesanti del 90% entro il 2040 – le case produttrici hanno investito e lavorato già da tempo su motorizzazioni alternative e sono oggi pronte per guidare il cliente verso scelte consapevoli e personalizzate sulla base delle singole esigenze.

E proprio nell’ottica di offrire servizi sempre più tailor-made i produttori si stanno strutturando con piattaforme integrate di servizi, prodotti e consulenze a valore aggiunto. Ormai è chiaro che la sfida della sostenibilità non si vincerà con una tecnologia rispetto ad un’altra, ma piuttosto con il giusto mix di motorizzazioni e tecnologie.

Grazie alla presenza del 100% del mercato dei costruttori di mezzi pesanti europei – DAF Veicoli Industriali, Daimler Truck Italia, Ford Trucks Italia, Italscania, IVECO, MAN Truck & Bus Italia, Renault Trucks Italia, Volvo Trucks Italia – Transpotec permetterà di conoscere lo stato dell’arte dell’innovazione e darà spazio a tutte le trazioni alternative, con anteprime nazionali e mondiali.

Truck Elettrici e non solo

Moltissime saranno le proposte di truck 100% elettrici che oggi possono arrivare ad una autonomia fino a 500 km, ma non mancheranno alternative ecologicamente altrettanto valide. La ricerca nel mondo dei carburanti sta infatti facendo importantissimi passi avanti con grandi brand operativi nel settore e presenterà a Transpotec le sue innovazioni.

Già operative sul mercato le stazioni di biometano – CNG e LNG – che rappresentano un’alternativa pulita rispetto al diesel tradizionale. Intensa anche l’attività di ricerca e sviluppo sull’HVO, un carburante 100% naturale, che deriva da scarti agricoli o animali, esempio perfetto di economia circolare, potenzialmente destinato a sostituire i carburanti di origine fossile e in grado di tagliare la CO2 allo scarico di oltre il 90%.

In attesa dello sviluppo della rete infrastrutturale – su cui il PNRR, per la realizzazione di almeno 40 stazioni di rifornimento, ha stanziato 230 milioni di euro in Italia – ci saranno per la prima volta in fiera anche i motori a idrogeno. Arriverà direttamente dall’Olanda, percorrendo una distanza su strada di più di 1000 km, un modello demo di truck a celle combustibili alimentate a idrogeno che verrà presentato a Transpotec Logitec in anteprima nazionale.

Si tratta di un mezzo innovativo la cui unica emissione è vapore acqueo, quindi totalmente Net-zero e già disponibile sul mercato (in Europa del Nord se ne contano già una trentina di esemplari circolanti).

Le strategie che l’industria sta adottando

Nel perseguire l’obiettivo della riduzione delle emissioni, l’intera catena del trasporto sta contribuendo in modo significativo alla Transizione Energetica. Durante l’evento Transpotec, saranno evidenziate le varie iniziative che l’industria sta intraprendendo in tal senso.

Per quanto riguarda i rimorchi, l’adozione di materiali più leggeri, un design aerodinamico e una maggiore capacità di carico giocano un ruolo fondamentale nell’aumentare l’efficienza del trasporto. Ad esempio, i modelli a doppio piano di carico sono in grado di incrementare la capacità di carico del 60% e di ridurre le emissioni di CO2 del 40%.

Inoltre, l’installazione di batterie di accumulo sull’assale trasforma il rimorchio in un generatore di energia. Questo consente di alimentare sistemi come i gruppi frigoriferi dei mezzi per il trasporto a temperatura controllata, garantendo un funzionamento silenzioso e a zero emissioni grazie all’energia immagazzinata durante il movimento del rimorchio.

Anche il ruolo degli pneumatici è cruciale: i produttori stanno sviluppando gomme più efficienti per ridurre i consumi e stanno esplorando nuovi materiali per limitare la dispersione di microparticelle inquinanti. Inoltre, le tecnologie di ricostruzione dei pneumatici consentono di risparmiare petrolio e di contribuire al riciclo.

Il ruolo dell’aftermarket

Nel 2023, il mercato dell’aftermarket truck ha registrato un aumento del 16%, evidenziando il suo ruolo chiave nella transizione energetica. Questo settore offre parti di ricambio, servizi di rimanufacturing e rigenerazione che prolungano la vita dei componenti, oltre a tecnologie per il monitoraggio delle flotte che ottimizzano i consumi e riducono gli sprechi. All’evento Transpotec Logitec, l’Aftermarket Village organizzato da Parts TRUCK del Gruppo editoriale DBInformation presenterà le proposte di oltre 40 aziende del settore.

Mezzi per la logistica urbana

Il trasporto merci rappresenta una quota significativa del traffico urbano, con conseguenti impatti sulle emissioni. Pertanto, la ricerca di soluzioni sostenibili per l’ultimo miglio è cruciale.

I veicoli commerciali elettrici rappresentano un’alternativa sostenibile già disponibile sul mercato, mentre le flotte di cargo scooter, cargo bike e quadricicli leggeri offrono soluzioni innovative per la logistica urbana. Questi mezzi, caratterizzati da dimensioni ridotte e bassi costi di gestione, consentono una gestione più sostenibile della logistica cittadina.

AI servizio della logistica

L’adozione di tecnologie digitali sta rivoluzionando la logistica, migliorando l’efficienza operativa e riducendo gli impatti ambientali. Sensori, intelligenza artificiale e analisi dei dati sono utilizzati per migliorare la sicurezza stradale, ottimizzare le operazioni di carico e scarico e monitorare le flotte in tempo reale.

La digitalizzazione offre una maggiore visibilità e tracciabilità dei prodotti lungo l’intera catena di approvvigionamento, riducendo gli errori e i costi operativi. Nel Logistic Village organizzato da F.I.A.P., saranno presentate soluzioni innovative per la logistica, promuovendo l’incontro tra manager e imprenditori del settore.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

Bosch

Bosch chiude il 2023 col segno positivo: crescono fatturato e iniziative interessanti

È un 2023 in crescita quello che Bosch fa registrare,
Verizon Connect

Come rendere le flotte più sostenibili: i suggerimenti del report di Verizon Connect

Alla domanda “Come possono i fleet manager contribuire a raggiungere