UNRAE, il mercato dei veicoli industriali torna in crescita: ad aprile si registra un +18,5%

Il segmento di mercato con la migliore performance risulta essere quello dei veicoli pesanti di massa uguale o superiore a 16 t, che registra un incremento delle immatricolazioni del 22,8%, con oltre 370 unità aggiuntive rispetto ad aprile 2023
14 Maggio 2024
1 min read
UNRAE
trucks in traffic jam

Il Centro Studi e Statistiche UNRAE ha analizzato i dati di immatricolazione dei veicoli industriali relativi al mese di aprile 2024, forniti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e ha elaborato una stima del mercato.

Dopo un periodo di rallentamento a marzo, il mercato dei veicoli industriali torna a registrare una crescita positiva, evidenziando un aumento mensile dell’18,5%. Nel dettaglio, sono stati immatricolati 2.340 veicoli, rispetto ai 1.974 dello stesso periodo dell’anno precedente.

UNRAE, la performance migliore è per i veicoli pesanti

Tra i vari segmenti di mercato, quello dei veicoli pesanti con massa uguale o superiore a 16 tonnellate ha registrato la migliore performance, con un aumento delle immatricolazioni del 22,8% rispetto ad aprile 2023, aggiungendo oltre 370 unità.

I veicoli leggeri, con peso fino a 6 tonnellate, hanno mostrato un modesto aumento del 2%, mentre i mezzi medio-leggeri sotto le 16 tonnellate hanno registrato un calo del 2,8%. Nel complesso, il primo quadrimestre del 2024 ha visto una crescita dell’8,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 10.168 veicoli immatricolati.

“Senza sostegno al settore c’è il rischio di una flessione”

Tuttavia, secondo Paolo A. Starace, Presidente della Sezione Veicoli Industriali dell’UNRAE, il buon risultato di aprile potrebbe essere fuorviante. Starace avverte che i volumi di immatricolazione riflettono principalmente lo smaltimento dello stock di veicoli presso le reti di distribuzione, anziché una reale domanda di mercato.

Senza adeguati sostegni al settore, c’è il rischio di una flessione dei volumi di mercato e di un rallentamento degli ordini e delle vendite. Starace sottolinea anche l’urgente necessità di iniziative strutturali per favorire la transizione ecologica, specialmente alla luce degli obiettivi di decarbonizzazione sempre più stringenti imposti dall’Unione Europea.

La mancanza di interventi adeguati potrebbe mettere a rischio la capacità delle Case automobilistiche di investire in nuove tecnologie e innovazioni.

I nostri argomenti

Advertising

Advertising

Advertising

Advertising

MAGAZINE

NEWSLETTER

Vaisu

Don't Miss

UNRAE

UNRAE, positivo il mercato dei veicoli commerciali in Italia: a maggio +6,7%

Con 18.540 immatricolazioni, il mercato dei veicoli commerciali si conferma
HYVIA

HYVIA e HYPE uniscono le forze per decarbonizzare la mobilità a idrogeno

La joint-venture del Gruppo Renault e Plug, HYVIA ha stretto